CONVEGNO: Surgeon by vocation, Monza 26 gennaio 2018

Nel gennaio di quest’anno  con i miei collaboratori ho organizzato un Congresso di chirurgia colorettale presso l’Ospedale San Gerardo di Monza con due relatori della Mayo Clinic di Rochester,David Larson e Andrea Mariani.Tutto é scaturito da una lunga storia di amicizia tra me e Andrea , consultant di ginecologia:questo rapporto ha generato nel tempo una collaborazione professionale con la Clinica statunitense, frequentata in tempi diversi da alcuni miei collaboratori. Quando ci siamo sentiti per la proposta congressuale, Andrea  mi ha posto una condizione e cioé una final session sulla natura vocazionale del lavoro del chirurgo: mi é sembrata una sfida e ho accettato. Nei giorni successivi a questo primo contatto ero, ovviamente, molto preoccupato per la modalità con cui introdurre e condurre un argomento così impegnativo al termine di un Congresso di Chirurgia. A indicarmi la strada da seguire é stato un incontro di Medicina e Persona,nel quale alcuni studenti di Medicina della Facoltà di Bologna presentavano una mostra, da loro pensata e allestita , su un cardiochirurgo  italiano della Mayo,Giancarlo Rastelli. Questo medico é precocemente mancato a soli 37 anni nel 1970, ed é ancora ricordato alla Mayo per la sua genialità tecnica, coniugata a una grande umanità nel rapporto con i pazienti. Egli era solito affermare che la prima carità verso il malato é la scienza, per sottolineare come vivere il cristianesimo nella professione medica significhi  mettere al centro il malato ,impegnandosi fino in fondo nella conoscenza, per rispondere al suo bisogno.Da questo incontro così inaspettato, é nato il progetto di cominciare la final session proprio con la storia di un testimone, presentata dagli studenti di Bologna, e di allestire la mostra in Ospedale con l’aiuto degli studenti di Medicina di Bicocca. Il giorno del Congresso durante la final session Andrea Mariani e David Larson hanno raccontato le loro storie umane e professionali, facendo cogliere a chi li ascoltava come vita e professione sono un tutt’uno in cui ci si gioca fino in fondo il senso del nostro esistere.Da ciò è scaturito il desiderio di rendere disponibile a tutti la loro testimonianza.
Dario Maggioni, Andrea Costanzi e Giulio Mari

Rinnovo del Consiglio Direttivo M&P

Il prossimo 21 ottobre alle ore 9..30  presso il Teatro sito nella Parrocchia San Carlo alla Cà Granda, Largo Rapallo 5 Milano è convocata l’assemblea dei Soci dell’Associazione Medicina e Persona per il rinnovo del Consiglio Direttivo.

Come da statuto (art.9):  “Il Comitato Direttivo è composto da undici membri di cui sette nominati tra i Soci fondatori tra gli stessi, uno dal Presidente di CDO e tre dall’assemblea dei soci. All’atto della costituzione e per il primo triennio il Comitato direttivo sarà nominato per dieci membri dai Soci fondatori al loro interno e per un membro dal Presidente CDO. Dura in carica tre anni e i suoi membri sono rieleggibili…”  

Pertanto gli associati, in regola con la quota associativa al 1 settembre 2017, possono segnalare fino a 3 nominativi per il prossimo Consiglio Direttivo.

Modalità di voto:

  • è possibile proporre la propria candidatura spontanea entro le ore 24.00 del 18 ottobre;
  • ogni associato può votare presso il seggio attivo sabato 21 ottobre presso il Teatro sito nella Parrocchia San Carlo alla Cà Granda, Largo Rapallo 5 Milano dalle ore 9.30 alle ore 12.00 o per via telematica, inviando una mail a segreteria@medicinaepersona.org sabato 21 ottobre dalle ore 9.30 alle ore 12.00. Ogni espressione di voto pervenuto nel non rispetto delle citate condizioni sarà da considerarsi nullo.

Lo spoglio delle schede elettorali e la conseguente lettura dei risultati avverrà a conclusione dell’ Assemblea.

Per info. segreteria@medicinaepersona.org

La Segreteria

Medicina e Persona al Meeting di Rimini 2017

Carissimi, anche quest’anno Medicina e Persona sarà presente al Meeting di Rimini che si terrà dal 20 al 26 agosto presso la Fiera di Rimini e che avrà come titolo: “Quello che tu erediti dai tuoi padri, riguadagnatelo, per possederlo” In particolare vi invitiamo a partecipare ai seguenti incontri ed iniziative: 1) L’epidemia silenziosa. Una […]

Medicina e Persona al Meeting 2017

Carissimi, anche quest’anno Medicina e Persona sarà presente al Meeting di Rimini che si terrà dal 20 al 26 agosto presso la Fiera di Rimini e che avrà come titolo: “Quello che tu erediti dai tuoi padri, riguadagnatelo, per possederlo” In particolare vi invitiamo a partecipare ai seguenti incontri ed iniziative: 1) L’epidemia silenziosa. Una […]

CONSULTAZIONE ON LINE SULLA BOZZA DI NUOVO CODICE DEONTOLOGICO DEGLI INFERMIERI

CONSULTAZIONE ON LINE SULLA BOZZA DI NUOVO CODICE DEONTOLOGICO DEGLI INFERMIERI

 

La Federazione nazionale dei Collegi IPASVI ha predisposto una bozza per il nuovo Codice deontologico degli Infermieri.

A tutti gli infermieri è data la possibilità di esprimere adesione, suggerimenti, osservazioni.

Ci sembra una bellissima occasione per riflettere sul contenuto della nostra professione.

La Associazione Medicina e persona esprime nei suoi scopi alcuni valori professionali:

  • “Difendere il carattere professionale dell’esperienza di lavoro in sanità, intesa come risposta personale, libera e responsabile, al bisogno della persona malata ed, in quanto tale, dipendente dalla qualificazione, dalla dedizione e dall’impegno di chi la esercita;
  • difendere la natura libera dell’esperienza professionale, fondata sul rapporto fiduciario tra operatore e paziente;
  • affermare la necessità di una reale collaborazione e di un confronto fra le diverse professionalità operanti in Sanità (personale medico, infermieristico, tecnico, amministrativo), unica possibilità per la costruzione di una risposta adeguata alle esigenze di chi si rivolge alle strutture sanitarie;
  • essere un luogo di confronto e di aiuto per singoli e gruppi al fine di giudicare la realtà del mondo sanitario in tutti i suoi aspetti in una posizione di valorizzazione di tutte le esperienze del settore;
  • aiutare e difendere in tutti gli ambiti sanitari statali e non, quelle opere che concretizzando tale giudizio, rendono visibile un miglioramento nelle condizioni di lavoro e di assistenza nell’interesse di tutti i soggetti in gioco (medici, infermieri, malati);
  • difendere il diritto-dovere, riconosciuto anche a soggetti diversi dallo Stato, di costituire risposte efficaci al bisogno di salute del Paese, nel rispetto del principio autentico di sussidiarietà;
  • stabilire rapporti con le istituzioni per l’esame e la formulazione di proposte inerenti i problemi delle professioni in sanità.”

Gli scopi così descritti sono un aiuto a valutare la bozza di nuovo Codice deontologico.

Vi invitiamo a leggere la bozza insieme ad altri colleghi e a dare un contributo.

Come accedere alla consultazione

Ogni iscritto al Collegio Provinciale, attraverso il link “Consultazione nuovo Codice deontologico” presente all’interno della Intranet dell’Albo Unico Nazionale, potrà collegarsi all’applicazione per la consultazione del nuovo Codice deontologico e inserire un commento per ogni Capo e articolo, oltre a un commento generale.

Il link all’area riservata dell’Albo Unico Nazionale, dove sarà presente l’applicazione per la consultazione del nuovo Codice deontologico, è raggiungibile dal portale istituzionale della Federazione Nazionale (www.ipasvi.it) nella specifica sezione “Comunica online con il tuo Collegio”. Per praticità è riportato di seguito il link diretto per la registrazione/accesso: http://albo.ipasvi.it/intranet/.

La registrazione alla Intranet, qualora non si sia già registrati, è obbligatoria.

 

ENTRO IL 31 MAGGIO 2017!