RASSEGNA STAMPA
NUOVO CODICE DEONTOLOGICO: E’ NECESSARIO UN TEMPO DI RIFLESSIONE E CONFRONTO


Il dibattito del mondo professionale  interno agli Ordini  ed esterno sui mezzi di comunicazione, sembra aver sortito l’effetto di far rallentare l’iter di approvazione definitiva del testo del Nuovo Codice Deontologico dei medici.
La scadenza entro la quale gli Ordini Provinciali dovranno trasmettere alla FNOMCeO le osservazioni inerenti la prima bozza del testo è stata prorogata al 31 ottobre del c.a.. A fine anno è in progetto un seminario fra i Presidenti degli Ordini Provinciali per esaminare e discutere quanto segnalato nel dettaglio dalle varie realtà ordinistiche. Seguirà la stesura di un nuovo testo, anche sulla base di quanto suggerito dalla Consulta Deontologica Nazionale, che verrà rinviato per una ulteriore valutazione non solo agli Ordini Provinciali ma anche “a tutti i soggetti pubblici e privati aventi interesse”.  Tali soggetti, che per ora non sono stati individuati, potranno esprimere le loro considerazioni e motivare le loro richieste di emendamenti. L’iter dovrebbe concludersi nel mese di aprile 2014 con l’approvazione del nuovo testo da parte del Consiglio Nazionale della FNOMCeO.
Un iter di discussione e di “concertazione” di stampo politico lungo, difficile, che metterà a dura prova il mondo professionale. Più che alla definizione di un Nuovo Codice Deontologico,  stiamo assistendo al tentativo di definizione di un regolamento d’indirizzo “omnicomprensivo”  della professione medica.

Qui non si vuole entrare nel dettaglio sui punti specifici, il dibattito è appena cominciato ed avrà modo di approfondirsi. Si fa unicamente presente il tentativo nel Nuovo Codice di neutralizzare il riferimento esplicito al Giuramento di Ippocrate, che invece è e deve mantenersi irrinunciabile come principio chiaro e semplice.
Quando manca la proposizione di un riferimento a principi e valori assoluti è molto difficile sfuggire ad una concezione di relativismo etico. Se alla base del rapporto fra soggetti viene posto il principio di autodeterminazione, che è uno degli esiti del relativismo etico, l’unico criterio applicabile diventa quello “contrattualistico” facendo fuori tutto lo spazio di libertà di un rapporto come quello medico-paziente, che è alla base del percorso clinico-terapeutico.

A questo proposito illuminanti ci sembrano le considerazioni di G. Cesana: “Non vi è possibilità di etica a prescindere dall’ontologia, ovvero dalla ricerca dei fattori costitutivi, non solo biologici, della vita umana … Il medico è un uomo messo in condizioni di soccorrere il bisogno di un altro uomo, con il quale è inevitabilmente chiamato a condividere, in modo più o meno esplicito, la ricerca del senso dell’esistenza. E’ l’affermazione positiva di tale senso il fattore costitutivo della relazione medico-paziente. “1.
Abbiamo bisogno di uno strumento sintetico con i principi e i fattori condivisi  irrinunciabili  della professione che possa alimentare la bellezza e la passione per il nostro lavoro. Altrimenti ci dovremo accontentare di un complesso manuale operativo, costrutto meccanicistico senz’anima, che non avrà bisogno della nostra libertà per essere applicato.

A cura di Raffaele Latocca    

1 G. Cesana – Il Ministero della Salute, Editoriale Fiorentino (2000) pag.48
Codice dei medici, Ippocrate rischia il posto – Avvenire 26/09, pag.16
www.medicinaepersona.org – “Parliamo di... – Bioetica” i commenti al nuovo Giuramento di Ippocrate


                                                                                                                                                                    La Redazione

(versione in pdf per stampa

 


CODICE DEONTOLOGICO
BIOETICA

Lettera del Papa emerito a Odifreddi. "Ecco chi è Gesu" - (La Repubblica)
Joseph Ratzinger - 24/09/2013 In evidenza

Vite di scarto. Londra sa cosa sono - (Avvenire)
E. Del Soldato - 26/09/2013
PROFESSIONE

Per l'arte medica serve cultura - (Corriere della Sera)
L. Ripamonti - 22/09/2013

Chirurghi preparati, ma poco empatici - (Coirriere della Sera)
M. G. Faiella - 22/09/2013

Medici, dopo trent'anni arrivano le borse di studio - (La Repubblica - Ed. Milano)
A. Corica - 25/09/2013

Per medici ed infermieri organico in esubero - (Il Sole24Ore)
- 27/09/2013
SANITA'

"A processo le cure negate" - (Corriere della Sera )
S. Ravizza - 21/09/2013

Fusione tra ospedali, interviene Maroni - (Corriere della Sera )
S. Ravizza - 21/09/2013

"Io, clandestina a Milano e mamma chiedo un medico per la mia piccola" - (Corriere della Sera )
G. Valtolina - 21/09/2013

Sanità, FI contro la Lega - (Corriere della Sera - Ed. Milano)
M. Giannattasio - 22/09/2013

Per un servizio sanitario europeo necessaria una rete di collaborazioni - (Corriere della Sera )
M. Pappagallo - 22/09/2013

Nomine, FI contro la Lega - (Il Giornale - Ed. Milano)
Gianninno della Frattina - 22/09/2013

Si mette un argine alla discrezionalità delle regioni - (Il Sole 24 Ore - Sanità)
E. Jorio - 25/09/2013

Se i piccoli ospedali resistono - (Il Sole 24 Ore - Sanità)
R. Magnano - 25/09/2013

La sanità brianzola nel gran risiko dei giochi di partito - (Il Cittadino)
M. Bonalumi - 26/09/2013

Quanti laboratori di genetica. Rivoluzione? No business - (Avvenire)
L. Mazza - 26/09/2013

Chiami un dottore? Ti risponde su web - (Corriere della Sera )
M. Gaggi - 27/09/2013
EUGENETICA

Un figlio "born in USA". Il sogno in provetta dei cinesi - (La Repubblica )
G. P. Visetti - 26/09/2013
EUTANASIA

Diversamente gemelli - (Panorama)
T. Marocco - 02/10/2013
ABORTO

"C'e un Europa che chiede rispetto per l'uomo" - (Avvenire)
P.L. Fornari - 26/09/2013

Abortista pentito depone i "ferri" ai piedi del Papa - (Avvenire)
A. Mariani - 26/09/2013

Troppi obiettori, aborti più difficili - (La Stampa)
M. Accossato - 26/09/2013
RICERCA

Le regole dello stress "buoni che allunga la vita delle cellule" - (Corriere della Sera )
M. Pappagallo - 21/09/2013

Nanotecnologie per veicolare i farmaci deove servono - (il sole 24 Ore )
- 23/09/2013

Medici al passo con l'Hi Tech - (il sole 24 Ore )
Paolo del Bufalo - 23/09/2013

Torna la "Notte dei ricercatori" - (Avvenire)
- 25/09/2013

Il giorno della ricerca - (il corriede della Sera - ed Milano)
L. Beverina - 27/09/2013