RASSEGNA STAMPA
UNA PROVOCAZIONE DA VALUTARE


Riceviamo da due medici specializzandi e rilanciamo la loro  “provocazione”.

Di fronte ai recenti provvedimenti che il Governo sta mettendo in atto al fine di ridurre e razionalizzare la spesa sanitaria nazionale, rimaniamo colpiti da alcune situazioni lavorative che si stanno delineando per i giovani medici al termine delle Scuole di Specializzazione.
Da più parti si sente raccontare di Colleghi che si trovano a lavorare gratis o con contratti di pochi mesi (sostituzioni di maternità o di aspettative), con contratti libero professionali o effettuando prestazioni  in diverse strutture contemporaneamente.
Si sta delineando un certo disagio tra chi deve iniziare a lavorare in ospedale per la difficoltà con cui si trovano contratti di lavoro stabili e soddisfacenti. Il sistema ormai è saturo.
Ogni giorno siamo testimoni di professionisti (Primari e non) sia nel pubblico che nel privato, che per noi sono esempio di dedizione, efficienza ed entusiasmo.
D’altra parte ci accorgiamo anche di come gli ospedali siano pieni di medici demotivati, poco produttivi ed estremamente lamentosi verso le condizioni lavorative in cui operano, legati però a contratti che li rendono di fatto intoccabili da qualsiasi tipo di spinta correttiva. Purtroppo ai nostri occhi questi ultimi influenzano la sanità e la possibilità di curare in ospedale molto più dei primi. Sembra quasi che la sanità più che fornire servizi e cure sia diventata un costoso ammortizzatore sociale.
Noi ben comprendiamo che il momento di crisi che stiamo attraversando richiede concretamente una gestione più accorta delle risorse a disposizione;  facciamo però fatica a capire perché debba rimanere intoccabile chi da anni lavora poco e male a scapito di chi, più giovane e motivato, vuole seriamente dare il suo contributo.
Quello che vorremmo e che chiediamo a chi deve riformare il mercato del lavoro in sanità e soprattutto in quella pubblica, è che venga abolito per tutti il contratto a tempo indeterminato. Vorremmo che il rapporto tra il datore di lavoro e il medico fosse basato su contratti di 5 anni a tempo determinato, rinnovabili,  così come quello che lega un Primario alla struttura per cui lavora. Per noi infatti non può essere solo il Direttore di una Unità operativa a dover rispondere del conseguimento degli obiettivi prefissati,  perché tutti dovrebbero condividere tale responsabilità.
Un contratto per cui non si può essere licenziati o spostati presso altre strutture, ha sì generato stabilità e tranquillità, ma queste non si sono purtroppo tante volte tradotte in una spinta a lavorare meglio, bensì nella perdita di motivazioni e dell’assunzione di responsabilità.
Come tanti giovani anche noi abbiamo una famiglia, dei figli e un mutuo e riconosciamo il grande valore di un contratto stabile. Difendere però a tutti i costi un sistema che ci ha portato di fatto a questa situazione può solo generare quella precarietà che tutti tanto temono;  assecondare invece in modo costruttivo gli inevitabili cambiamenti che si dovranno introdurre nel settore lavorativo può portare a quella mobilità che, contrariamente a quello che si legge sui giornali, tanti giovani non disdegnano perché favorevoli alla possibilità di una reale meritocrazia.
Per noi il sogno non è il posto fisso, ma poter “fare il medico”, ed essere valutati e valorizzati per quello che facciamo. Di fronte al lamento continuo e purtroppo anche contagioso, questa proposta ci sembra un tentativo, seppur iniziale, di cambiamento.

Editoriale a cura di  Giulio Mari e Matteo Origi


                                                                                                                                 La Redazione

(Versione in pdf per stampa)


LA MEDCONFERENCE DI NEW YORK

USA/Daniel, Alberto, Bean, Princy: non solo medici anche uomini - (ilsussidiario.net)
E. Parravicini - 07/11/2012
LE ELEZIONI IN USA

Voglio dare a tutti una chance per il futuro - (La Repubblica)
B. Obama - 03/11/2012

Quattro anni perduti a inseguire illusioni - (La Repubblica)
M. Romney - 03/11/2012

Il Presidente che voleva fare di più - (Avvenire)
- 06/11/2012

L'uomo che ha sposato la tradizione - (Avvenire)
- 06/11/2012

Pillole dall'America - (Verità e Vita)
P. O'Malley - 06/11/2012

L'America ha scelto il nuovo presidente - (Avvenire)
E. Molinari - 07/11/2012

Il mio sì su un cartello - (Tracce.it)
A. Stoppa - 07/11/2012 In evidenza

Il discorso del re (democratico) - (La Repubblica)
B. Obama - 08/11/2012

La Chiesa delusa aveva puntato sui lavori di Mitt - (La Stampa)
A. Tornielli - 08/11/2012

Il sollievo di Roma e quei no a Mitt - (Corriere della Sera )
M. Franco - 08/11/2012

Svolta a sorpresa: si a marijuana e nozze gay - (La Repubblica)
A. Zampaglione - 08/11/2012

L'America ha bocciato solo l'eutanasia - (Avvenire)
- 08/11/2012

Temi etici. Dalle urne le contraddizioni Usa - (Avvenire)
E. Molinari - 09/11/2012 In evidenza
BIOETICA/BIOPOLITICA

Seguendo Lejeune - (Tempi)
B. Frigerio - 01/11/2012

L'inganno della cultura al servizio del potere - (La Repubblica)
G. Zagrebelskj - 03/11/2012

Italiani, più rispetto per la scienza - (Sole24Ore-Domenica)
A. Massarenti - 04/11/2012

Eugenetica all'australiana - (Il Foglio)
- 07/11/2012 In evidenza

Un milione di poveri in più - (Avvenire)
A. Guerrieri - 07/11/2012

Albertini farà bene anche al PD - (Tempi)
U. Casotto - 14/11/2012
RIDUZIONISMO/TECNOSCIENZA

Tecnica uguale pensiero - (Sole24Ore-Domenica)
G. Corbellini - 04/11/2012

DNA: a chi appartiene? - (L'Unità)
L. Lando - 04/11/2012

Il cervello artificiale - (Panorama)
D. Ovadia - 07/11/2012
ORGANIZZAZIONE SANITARIA/SPESA

Ambulatori sempre aperti una inutile favola - (Il Giornale)
- 05/11/2012

Spese via la franchigia di 250 euro - (Corriere della Sera )
L. Salvia - 06/11/2012

Il contrasto tra numeri e salute - (La Stampa)
V. Zagrebelskj - 06/11/2012

Grilli: trovati i fondi per la SLA - (La Stampa)
P. Russo - 06/11/2012

La pensione degli infermieri - (Il Messaggero)
- 06/11/2012

Crediti, precedenza ai ruoli - (Sole24Ore)
A. Sacrestano - 07/11/2012

Dote triennale da 6.7 miliardi. Grilli: fondi a SLA - (Sole24Ore)
M. Nobili - 07/11/2012

Posti letto saldo di 7.389 tagli - (Sole24Ore)
R. Turno - 09/11/2012

Rischio chiusura per 13 ospedali - (Corriere della Sera - Ed. Milano)
- 09/11/2012

Riparto 2012 ancora in salita - (Sole24Ore-Sanità)
- 12/11/2012
PROFESSIONE

Oltre la cura - (Più Mese - Tempi)
F. C. - 01/11/2012

Un malato non è una malattia - (Più Mese - Tempi)
B. F. - 01/11/2012

Cancro. La guerra dei 40 anni - (Left)
P. Greco - 03/11/2012

La laurea romena - (La Repubblica)
P.G. Brera - 06/11/2012

La selezione giusta ma va migliorata - (La Repubblica)
E. Dusi - 06/11/2012 In evidenza
REGIONE LOMBARDIA

Avanti continuiamo a costruire la sanità del futuro - (Più Mese - Tempi)
R. Formigoni - 01/11/2012 In evidenza

La sfida possibile - (Più Mese - Tempi)
F. Cavallari - 01/11/2012

Lavoriamo in rete - (Più Mese - Tempi)
B. F. - 01/11/2012

Pazienti preziosi - (Più Mese - Tempi)
B. F. - 01/11/2012

Arrivano i CREG - (Più Mese - Tempi)
B. F. - 01/11/2012

Assistenza dalla testa ai piedi - (Più Mese - Tempi)
B. F. - 01/11/2012

La buona opera - (Più Mese - Tempi)
F. C. - 01/11/2012

Creati su misura - (Più Mese - Tempi)
F. C. - 01/11/2012
RICERCA

Chemio e qualità della vita - (Left)
E. Berardi - 03/11/2012

I nuovi robot che escono dai laboratori - (Sole24Ore-Nova 24)
G. Caravita - 04/11/2012

La formula dell'immortalità custodità in un'isola greca - (Corriere della Sera )
- 05/11/2012

Faccio pezzi di ricambio (ma per essere umani) - (Oggi)
D. Ameri - 14/11/2012
TESTAMENTO BIOLOGICO/EUTANASIA/SUICIDIO ASSISTITO

USA. Suicidio assistito si amplia il fronte del no - (Avvenire)
L. Bricchi Lee - 04/11/2012

Appello per le DAT. Stringere i tempi - (Avvenire)
PL. Liverani - 06/11/2012

Olanda. La dolce morte bussa alla porta - (Il Foglio)
- 07/11/2012 In evidenza

Decimare i malati terminali, l'Inghilterra ci pensa - (Avvenire-E' Vita)
E. Del Soldato - 08/11/2012
STATI VEGETATIVI/ASSISTENZA ANZIANI

Il ritardo dell'Emilia sugli stati vegetativi - (La Repubblica - Ed. Bologna)
F. De Nigris - 03/11/2012

Una rete pro-longevità per assistere gli anziani - (Avvenire)
E. Negrotti - 06/11/2012

Anziani cure a casa migliori - (Sole24Ore-Sanità)
- 12/11/2012
ABORTO/FECONDAZIONE ASSISTITA/STAMINALI

Pericolose quelle terapie con le staminali - (Corriere della Sera )
A. Custodero - 05/11/2012

Celeste si curerà con le staminali - (Il Gazzettino)
R. Brunetti - 07/11/2012

E' un pericoloso spartiacque - (Avvenire)
- 08/11/2012 In evidenza

Goffo blitz alla Camera per attaccare la legge 40 - (Avvenire)
F. Ognibene - 08/11/2012

Disconoscimento post provetta - (Il Foglio)
- 09/11/2012

I termini di un inganno planetario - (Tempi)
S. Spinelli - 14/11/2012
LE NOZZE GAY

Coppie gay e adozioni in Gran Bretagna - (Corriere della Sera )
M. Ventura - 04/11/2012

Nozze e adozioni per le coppie gay la Francia si divide - (La Repubblica)
A. Ginori - 06/11/2012

Se la normalità diventa discriminazione - (La Repubblica)
M. Marzano - 06/11/2012

Spagna. I giudici riscrivono il significato del matrimonio - (Avvenire)
M.M. Coricelli - 07/11/2012

Francia. Oltre i PACS, nozze per tutti - (Il Manifesto)
- 07/11/2012