RASSEGNA STAMPA
ETEROLOGA, PER ORA È NO.


In data 11 marzo 2011 la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo (CEDU) su procedimento richiesto da due coppie austriache, ha condannato l’Austria per la sua legge che consente la fecondazione eterologa in vivo, mentre vieta quella in vitro. Una successiva e inaspettata sentenza della Grande Chambre Europea, del 3 novembre scorso, su ricorso dell’Austria, ha riconosciuto la legittimità della legge austriaca e ribadito la piena sovranità degli stati membri circa le leggi  vigenti in materia. A partire dalla condanna di primo grado della legge austriaca, tre giudici di Milano, Firenze e Catania avevano sollevato presso la Corte di Cassazione la questione della incostituzionalità della Legge 40 sulla eterologa, vietata dalla Legge 40 (art. 4, comma 3; art. 12, comma 1; art. 9, comma 1 e 3).
Tre giorni fa la Corte di Cassazione ha rinviato ai tre giudici il quesito, perchè venga rivalutato dagli stessi tribunali alla luce della sentenza di Strasburgo del 3 novembre.  Come a dire: guardate che la Corte Europea ha già risposto alla vostra domanda e negato che vi sia violazione alcuna di qualsivoglia diritto.
Possiamo tirare un respiro di sollievo: l’eterologa non è infatti solo una tecnica di riproduzione assistita. L’eventuale via libera all’eterologa avrebbe significato il suggello della mentalità del figlio come un diritto, a qualunque prezzo, ma con esiti ancor più devastanti rispetto alla convivenza civile, alla fisionomia del rapporto tra persone. Non a caso durante il referendum del 2005 l’eterologa era stata indicata come “la bomba ad orologeria” della PMA. Nei paesi dove essa è già praticata e ormai spinta su livelli di “donazione” intrafamiliare che rasentano l’incesto, (Human Reproduction,vol 26, No3,pp.504-509,2011, Intrafamilial medically assisted reproduction) i dibattiti a riguardo sono significativi di un tessuto sociale ormai appiattito: nulla è più motivo di  una domanda, della domanda. Chi sono io? Da chi vengo? Chi realmente mi vuole bene? Domande rispondendo alle quali solo può venire il costituirsi di una personalità adeguata ad affrontare le sfide della vita. Sulle riviste scientifiche più aggiornate queste domande sono inesistenti; i quesiti sono orientati all’efficacia della “tecnica”, in termini di risultato: il figlio è un risultato. Tuttavia il  segnale che quelle domande sono in tutti, anche in chi si sottopone alla PMA eterologa, è ad esempio la  diminuzione delle richieste di questa pratica nei paesi che hanno rimosso per legge l’anonimato del donatore (Hum Fertil (Camb) 2008 Jun;11(2):101-7.Can we improve recruitment of oocyte donors with loss of donor anonymity? A hospital-based survey).
Ora ci sarà da vedere se questa decisione della Consulta costituirà una molla a rivalutare in Parlamento la Legge 40 (come ha subito detto la Turco) oppure a chiudere qui la partita perché la Legge 40 è già adeguata così come è (come ha detto la Roccella) (Consulta rimane il divieto della fecondazione eterologa, Il Corriere della Sera – 23/05/2012). Va detto che in caso di introduzione di una pratica come questa sono così numerosi, complessi, decisivi i punti da esaminare, precisare e protocollare, che occorrerebbe una specifica  legge in merito
(Se la Corte Costituzionale dice sì alla fecondazione eterologa servirà una nuova legge del Parlamento (E. Roccella, L’Occidentale – 18/05/2012); Hum Reprod. 2002 May;17(5):1407-8. III. Gamete and embryo donation. ESHRE Task Force on Ethics and Law)
Sicuramente continuerà la battaglia legale, che pretenderà di abbattere con i tribunali quello che il Parlamento ha legiferato.   
Quanto a noi, continuiamo a farci le domande di cui sopra, che così stiamo svegli e desti, cioè viviamo senza stare al gioco imposto da leggi e atteggiamenti correnti. 

Editoriale a cura di C. Isimbaldi


                                                                                                                                       La Redazione

(Versione in pdf per stampa)


LEGGE40/ETEROLOGA

Fecondazione eterologa, nuova legge se la consulta dice si - (La Repubblica)
C. Pasolini - 19/05/2012

Nei diritti dei figli il no all'eterologa - (Avvenire)
I. Nava - 20/05/2012

Nella fabbrica dei figli - (La Repubblica)
M.N. De Luca - 21/05/2012

Figli non Farwest - (Liberal)
P. Binetti - 22/05/2012

Fecondazione eterologa, in Italia resta il divieto - (La Stampa)
F. Amabile - 23/05/2012

Mirabelli: un freno a chi attacca le norme in tribunale - (Avvenire)
G. Ruggero - 23/05/2012 In evidenza

Quanti guai nelle fabbriche dei bambini - (Avvenire - E' Vita)
M. Coricelli - 24/05/2012 In evidenza

Quei falsi miti del turismo procreativo - (Avvenire - E' Vita)
V. Fizzotti - 24/05/2012

Una pronuncia chiarissima - (Avvenire)
G. Anzani - 24/05/2012 In evidenza

Attacchi continui ma la legge resiste - (Avvenire)
A. Morresi - 24/05/2012

Fecondazione eterologa questione chiusa - (Avvenire)
E. Vinai - 24/05/2012 In evidenza

Genitori in affitto i conti non tornano - (Avvenire)
L. Schoepflin - 24/05/2012 In evidenza

Respinti i ricorsi - (L'Osservatore Romano)
- 24/05/2012
ABORTO/LEGGE194/RU486/OBIEZIONE DI COSCIENZA

Non è tempo di tacere - (Tempi)
B. Frigerio - 24/05/2012 In evidenza

L'Ungheria vuole opporsi al diktat europeo sulla RU486 - (Avvenire - E' Vita)
- 24/05/2012
BIOPOLITICA/BIOETICA

Nuovi diritti serve un sovrappiù di vigilanza - (Avvenire)
E. Roccella - 20/05/2012

Il caso del cosidetto aborto post natale - (Medicina e Morale)
A. Fiori - 21/05/2012

Divorzio breve, obiezione, fecondazione - (Il Foglio)
- 22/05/2012

Quando tutti i medici sono obiettori di coscienza - (La Repubblica)
A. Sofri - 24/05/2012
CURE PALLIATIVE/DOLORE

Cannabis terapeutica gli equivoci da evitare - (Corriere della Sera)
R. Corcella - 20/05/2012

Un argine alla sofferenza il Battesimo dell'Hospice - (Bresciaoggi)
D. Benzoni - 23/05/2012
TESTAMENTO BIOLOGICO
ORGANIZZAZIONE SANITARIA/OSPEDALI/SPESE

Per l'attività intramoenia pagamento solo rintracciabili - (Sole24Ore)
R. Turno - 19/05/2012

Ora tutti pagheranno i ricoveri - (La Stampa)
P. Russo - 19/05/2012

Controllori esterni e bilanci, la Sanità può risparmiare 13 miliardi - (Libero Quotidiano)
E. Paolini - 19/05/2012

Ricovero obbligatorio, si se cura e riabilita - (Avvenire)
N. Martinelli - 19/05/2012

Rivoluzionare il prezzo dei farmaci - (La Repubblica)
J. Stiglitz - 20/05/2012

Nuovo stop al riparto dei fondi sanitari - (Sole24Ore)
R. Tu - 23/05/2012

Regione Piemonte. Il Governo impugna la riforma sanitaria - (Sole24Ore)
G. Trovati - 23/05/2012

Ritocchi estetici vietati sui minori. Il buonsenso imposto dalla legge - (Corriere della Sera)
A. Bazzi - 23/05/2012

Sanità, un nuovo stop per i 100 miliardi del fondo - (La Stampa)
P. Russo - 23/05/2012

Dallo sblocco esclusa quasi mezza Italia - (Sole24Ore)
G. Trovati - 24/05/2012

Sud e Sanità la beffa dei rimborsi - (Sole24Ore)
F. Benucci - R. Tu. - 24/05/2012
RICERCA

Tumori del sangue raddoppiate le guarigioni - (Il Giorno)
G. Bonezzi - 20/05/2012

Il micro cuore artificiale salva un bimbo di 10 mesi - (Corriere della Sera)
F. Di Frischia - 22/05/2012

L'Oreal per le donne e la scienza - (Lab. Il Socialista)
- 23/05/2012