RASSEGNA STAMPA
IL DISASTRO DELLA PILLOLA DEL GIORNO DOPO E LO SMANTELLAMENTO DELLA LEGGE 40


Là dove introdotta e resa farmaco “da banco”, la vendita della pillola del giorno dopo è decollata a livelli imprevedibili.  Nel 2001 in Inghilterra e nel 2002 in Francia la contraccezione d’emergenza (CE) è stata resa accessibile alle minorenni gratuitamente, senza ricetta e senza l’autorizzazione dei genitori.

"Le politiche che cercano di incrementare al massimo la diffusione della contraccezione di emergenza (CE) si sviluppano dall’idea che la pronta disponibilità del contraccettivo abbia la potenzialità di ridurre della metà il numero delle interruzioni volontarie di gravidanza. In Inghilterra il numero degli aborti continua a crescere. (Stanford JB, Clin Pharmacol Ther, 2008; Glasier A, BMJ, 2006). In Scozia è stato condotto uno studio in cui 17.800 donne hanno ricevuto gratuitamente CE in anticipo. Non vi sono state differenze nel numero di aborti rispetto alle popolazioni delle zone limitrofe (Glasier A et al., Contraception, 2004). In Svezia nonostante la disponibilità della CE, il numero di aborti è in continua crescita (Tyden T et al., Lakartidningen, 2002). Dal 2006  anche negli Stati Uniti  il Levonorgestrel è acquistabile senza ricetta. Secondo le dichiarazioni di Barr Pharmaceuticals, che produce Levonorgestrel, questa decisione ha permesso di raddoppiare le vendite portando i ricavi da 40 milioni a 80 milioni di dollari nel 2007. (Greene MF, Clin Pharmacol Ther , 2008). Recentemente si è addirittura dimostrato che l’accesso illimitato alla CE, a causa della sua falsa rassicurazione, ha portato ad un aumento degli atti sessuali non protetti che possono condurre a gravidanze non desiderate. (Raymond E et al.,. Contraception, 2008). Per dimostrare la vera efficacia del Levonorgestrel nel ridurre il numero di gravidanze indesiderate e di aborti volontari, sarebbe necessario condurre uno studio randomizzato in doppio cieco con placebo. Questo studio non è mai stato condotto in quanto giudicato “eticamente inaccettabile” a causa della presupposta efficacia del Levonorgestrel nel prevenire le gravidanza, considerata maggiore del placebo. Eppure Polis CB et al, hanno recentemente pubblicato una metanalisi di 8 studi randomizzati, nei quali si confrontava l’efficacia della CE, fornita in anticipo rispetto a quella acquistata dopo l’atto sessuale non protetto, con lo scopo di valutare il numero di gravidanze e l’incidenza di malattie a trasmissione sessuale. Nonostante un aumento dell’uso della CE nel gruppo in cui il farmaco era stato dato in anticipo, lo studio non ha evidenziato nessuna significativa differenza nel numero di gravidanze tra i due gruppi. Ad un follow up limitato tra 3 e 12 mesi non si è invece riscontrato un aumento delle malattie a trasmissione sessuale. (Polis CB et al., Cochrane Database Syst Rev, 2007)". (da  P.Vergani, M.Greco, Journal of Medicine and the Person,vol.6,3,2008)
Oltre all’evidente disastro umano e scientifico che si documenta nei numeri di questo articolo, ci si domanda quale sia il reale motivo per cui dei medici in pieno diritto di libertà di esercizio della propria professione debbano sottostare a diktat amministrativi nella prescrizione del Levonorgestrel, visti gli effetti descritti sopra e ben documentati nella realtà attuale dei Paesi Europei.

Legge 40
: è stato pubblicato in GU 13/05/09 il testo della Corte Costituzionale  riguardante la legittimità della legge 40 su alcuni punti. Nel testo viene attribuito al medico maggior spazio di autonomia clinica (chissà come mai qui è riconosciuta e altrove no: la libertà dell’esercizio della professione o c’è - ed è riconosciuta e vale su ogni questione - oppure è chiaramente ideologica). Il medico cioè potrà decidere quanti embrioni produrre  (cade il vincolo della produzione di non più di 3 embrioni da produrre e impiantare nello stesso tempo, conseguentemente si potranno congelare, dunque cade anche il divieto di criconservazione). Si sta smontando la legge a piccoli passi. Anche qui in controtendenza rispetto alle evidenze scientifiche (l’impianto preferibile di uno-due embrioni per evitare gravidanze gemellari, la blanda stimolazione della donna che evita gravi effetti collaterali quali la sindrome da iperstimolazione sono solo alcuni di questi) come avevamo già fatto rilevare nella Rassegna del 3/04/09 Resta in piedi il divieto della diagnosi pre-impianto, ma fino a quando?. Ora si attendono le Linee guida.
Editoriale a cura di C. Isimbaldi           
                                                                                 

                                                                                                                                                            La Redazione

(Versione in pdf per stampa)

 


PILLOLA DEL GIORNO DOPO/ABORTO

Un diritto per il feto poter nascere sano - (Il Mattino)
- 10/05/2009

Pillola del giorno dopo, la sfida di Zapatero - (L'Unità)
R. Gonnelli - 12/05/2009

Spagna, troppi aborti tra le minorenni - (Il Mattino)
- 12/05/2009

Illusioni da banco - (Il Foglio)
N. Tiliacos - 13/05/2009 In evidenza

Nascituri, danni risarciti - (Italia Oggi)
D. Alberici - 13/05/2009

La terza sezione molto civile - (Il Foglio)
- 13/05/2009

Zapatero depenalizza l'aborto - (Il Sole24Ore )
M. Calcaterra - 15/05/2009

Ma che gran bel giudice a Berlino - (Il Foglio)
- 15/05/2009

Aborto eugenetico nessun varco - (Il Sole24Ore )
G. Negri - 15/05/2009 In evidenza
LEGGE 40/STAMINALI

La sostanza della legge resta nonostante la brutta sentenza - (Avvenire)
F. Ognibene - 09/05/2009

Ma l'impianto della legge non è stato scalfito - (Avvenire)
E. Negrotti - 09/05/2009

La legge 40 è congelata a metà - (Il Foglio)
- 09/05/2009

La sentenza sugli embrioni: si possono congelare - (Corriere della Sera)
- 09/05/2009

La legge non sceglie le cure - (Il Sole24Ore )
- 09/05/2009

Fecondazione: decide il medico - (Il Sole24Ore )
- 09/05/2009

I centri esultano: ora potremo scegliere quelli migliori - (Corriere della Sera)
- 09/05/2009

Più attenzione ai temi dell'infertilità - (Avvenire)
- 12/05/2009

"Legge 40, linee guida da rinnovare" - (Avvenire)
G. Santamaria - 13/05/2009

Francia: mai più embrioni in freezer - (Avvenire E' Vita)
D. Zappalà - 14/05/2009 In evidenza

Gravidanze gemellari, la legge non c'entra - (Avvenire)
- 14/05/2009

Il successo dei centri virtuosi - (Avvenire)
A. Morresi - 14/05/2009

Ue & embrionali, bilancio amaro - (Avvenire E' Vita)
- 14/05/2009 In evidenza
IL GENDER
TESTAMENTO BIOLOGICO/EUTANASIA

Roma: no al registro dei biotestamenti - (Avvenire)
- 12/05/2009
DEONTOLOGIA/BIOETICA/BIOPOLITICA

Le responsabilità morali di chi usa materiale biologico illecito - (L'Osservatore Romano)
A.R.Luno - 09/05/2009 In evidenza

Sperimentare col consenso - (Corriere della Sera)
C.A. Redi - 10/05/2009

Consulta di bioetica: circolo culturale o lobby? - (Avvenire E' Vita)
- 14/05/2009 In evidenza
PROFESSIONI/POLITICA SANITARIA

Fazio viceministro del Welfare - (Il Sole24Ore )
- 08/05/2009

Tutte le pagelle dell'intramoenia - (Il Sole24Ore Sanità)
- 12/05/2009

Territorio, Fondi integrativi e hi-tec per il nuovo Ssn - (Il Sole24Ore Sanità)
- 12/05/2009

Regioni, ecco tutte le pagelle - (Il Sole24Ore Sanità)
- 12/05/2009 In evidenza

La fuga dei medici polacchi - (Il Sole24Ore Sanità)
- 12/05/2009 In evidenza

Convenzioni, la firma è più vicina - (Il Sole24Ore Sanità)
- 12/05/2009

La malagrazia ferisce chi è in cerca di cure - (Il Sole24Ore Sanità)
- 12/05/2009

Personale sanitario: chiuso il contratto - (Il Sole24Ore )
P. Del Bufalo - 14/05/2009 In evidenza

Sulla Sanità conti a posto entro metà giugno - (Il Sole24Ore )
- 14/05/2009
SPESA SANITARIA

Farmaci H senza il paracadute - (Il Sole24Ore Sanità)
- 12/05/2009

Lo scontrino non parla più - (Il Sole24Ore Sanità)
- 12/05/2009
PENSIONI

Pensioni, vale ogni contributo - (Il Sole24Ore Sanità)
- 12/05/2009
VARIE

Divieto di fumo per i minori. Arriva la legge bipartisan - (Il Tempo)
P. Giorgi - 15/05/2009