RASSEGNA STAMPA
NON SOLO CONTRO IL DOLORE


In questi giorni il Senato ha approvato il DDL 1771 “Disposizioni per garantire l’accesso alle cure palliative e alle terapie del dolore”, che in settembre 2009 era stato inviato dalla Camera. Unanime il consenso “bipartisan”. Un rapido riesame della Camera si rende ora necessario per l’inserimento in Senato di alcuni emendamenti, ma la Legge è praticamente cosa fatta. I contenuti sostanziali riguardano innanzitutto la facilitazione della prescrizione dei farmaci oppioidi per il dolore severo: non servirà più, per la stragrande maggioranza di questi farmaci,  un ricettario speciale, anche se permane l’obbligo della prescrizione su ricettario del SSN, giustificata dalla necessità di una rintracciabilità certa delle ricette.  Questo punto avrebbe meritato una verifica di possibilità di soluzioni tecniche diverse. E’ previsto il monitoraggio del sintomo “dolore” nei pazienti ricoverati. La legge mette altresì in evidenza la identificazione clinico-organizzativa di due ambiti complementari, ma differenti: le terapie del dolore e le cure palliative. Le prime rivolte ai pazienti con patologie croniche, le seconde, in particolare, ai pazienti in fase più avanzata di malattia. Pur essendo prevista nel DDL la necessità di realizzare percorsi formativi e di reti territoriali complete, quello che si rileva è la mancanza di una identità delle figure professionali che si dedicano a tempo pieno alle une piuttosto che alle altre, in assenza di scuole di specialità istituite ad hoc. Ancora: le cure palliative rientrano nei livelli essenziali di assistenza (LEA), con tariffazione omogenea su tutto il territorio nazionale, così da rendere meno complicato il ricovero in hospice di pazienti extra-regione, oggi alquanto difficoltoso. Sono infine previsti fondi dedicati: essendo due le reti e tante le necessità, organizzative, e formative, negli ambiti ospedaliero, residenziale, e territoriale, anche in riferimento al coinvolgimento dei medici di medicina generale, resta da verificare la disponibilità dei fondi previsti, e la loro reale distribuzione. Sono istituiti organismi e meccanismi di controllo del livello di attuazione del piano, con possibilità di intervento sulle regioni meno virtuose.
 A “rimorchio” della promulgazione della legge, è stata approvata anche la proposta dei radicali che rende possibile la produzione in Italia di medicinali a base di cannabis, dei quali è finora consentito nel nostro paese l’impiego, ma non la sintesi. Una evidenza moderata di efficacia di questi farmaci esiste nella nausea/vomito da chemioterapici e nel dolore neuropatico di determinate patologie neurologiche, ma la loro “finestra terapeutica” è talmente stretta che, come ha detto anche il Prof. Garattini (Farmaci e umanità, sì alla legge contro il dolore – QN 28/01/2010), la loro promozione a largo raggio ha sicuramente motivazioni più ideologiche che scientifiche.
Il DDL è dunque un utile strumento per divulgare e facilitare in Italia la terapia del dolore e le cure palliative, soprattutto nelle zone del paese ove esse sono meno sviluppate, e riconosce la necessità di una formazione a vari livelli,  di base e approfondito.
Ma quale è il significato reale oggi delle cure palliative? Quello, originario, di “sollievo dal dolore” scopo da sempre della medicina? Infatti sono nate in un’epoca in cui pochissime erano le malattie che guarivano, ma tutti i malati potevano essere accompagnati.  Oppure quello, anch’esso fondativo, di rapporto di cura,  facilitante la possibilità di espressione della domanda umana di benevolenza e di significato, domanda alla quale la condizione di dolore innocente drammaticamente toglie la sordina?  O invece quello moderno che soggiace all’introduzione di criteri di qualità di vita e autonomia tali da gettare nello sconforto chi va perdendo l’una e l’altra, così da creare una distanza, e non una compagnia, fra chi cura e chi è sottoposto a quella cura?
In questo senso, da più parti si è rilevata una correlazione fra i tempi di promulgazione della legge sulle cure palliative e quella sulle direttive anticipate, come se l’approvazione della prima in breve anticipo rispetto alla seconda potesse essere garanzia di una completezza di approccio. Questo giudizio può essere in parte condivisibile, ma rimane forte la consapevolezza che “nessuna legge potrà essere talmente perfetta da rendere superflua la carità”, e che la carità genera una responsabilità affezionata ed educata  che si esprime in un rapporto fra uomini.
Editoriale a cura di M. Maltoni
                                                                        La Redazione

(Versione in pdf per stampa)


CURE PALLIATIVE

Cure palliative in un Senato quasi deserto - (La Voce Repubblicana)
- 23/01/2010

Cure palliative: oggi l'ok del Senato - (Avvenire)
- 27/01/2010

Accesso più facile ai farmaci anti-dolore - (La Repubblica)
M.N. De Luca - 27/01/2010

Cure palliative, finalmente via libera. Con giallo - (Avvenire)
G. Santamaria - 28/01/2010 In evidenza

Farmaci e umanità, sì alla legge contro il dolore - (QN)
S. Mastrantonio - 28/01/2010

Il dolore non distingue tra pubblico e privato - (Il Giornale)
A. Meluzzi - 28/01/2010

La guerra della cannabis "medica" - (Avvenire)
A. Galli - 28/01/2010 In evidenza

"Protezione e rispetto durante la malattia" - (QN)
D. Barbetta - 28/01/2010
TESTAMENTO BIOLOGICO/EUTANASIA
LEGGE 40/STAMINALI/DIAGNOSI PRENATALE/EUGENETICA

Diagnosi prenatali, l'eugenetica di massa - (Avvenire)
D. Zappalà - 28/01/2010 In evidenza

Embrioni, la lista degli scarti - (Avvenire)
- 28/01/2010 In evidenza

I test genetici dividono l'Europa - (Il Sole24Ore )
R. Manzocco - 28/01/2010 In evidenza

Perchè la selezione degli embrioni è un'ingiustizia - (Il Riformista)
L. Scaraffia - 28/01/2010

Presto la mappa dei geni sull'iPhone - (Il Sole24Ore )
- 28/01/2010

Banche e staminali - (Corriere della Sera ed. Milano)
- 29/01/2010

Libero embrione - (L'Espresso)
C. Valentini - 04/02/2010
ABORTO/RU486/CONTRACCEZIONE

Lazio, dove la 194 è una mattanza - (Il Foglio)
- 23/01/2010 In evidenza

Contraccettivi&aborto. Inganni vecchi e nuovi - (Avvenire)
E. Negrotti - 26/01/2010 In evidenza

Aborto, nuovi ritardi per la Ru486 - (La Repubblica)
M. Bocci - 27/01/2010

Aborti clandestini, la clinica degli orrori - (Il Giorno Ed. Milano)
M. Ruggiero - 28/01/2010

Blitz in Paolo Sarpi - (Il Giornale ed. Milano)
- 28/01/2010

La "pillola dei cinque giorni", abortivo col trucco - (Avvenire)
F. Assandri - 28/01/2010 In evidenza

La Toscana è già scettica sulla Ru486 - (Avvenire)
A. Bernardini - 28/01/2010 In evidenza
OMOSESSUALITA'

Lettera del nunzio sui gay, scoppia il caso in Europa - (Il Giornale)
A. Tornielli - 28/01/2010 In evidenza

Pressioni sul Ppe, Vaticano sotto accusa - (Corriere della Sera)
- 28/01/2010

No all'affido condiviso per una coppia di lesbiche - (Avvenire)
N. Scavo - 29/01/2010
BIOETICA/BIOPOLITICA

L'orgoglio della Bonino: "Contenta degli aborti" - (Libero)
B. Bolloli - 23/01/2010

L'ultima del diavolo - (Il Foglio)
- 23/01/2010

Il modello ideologico? La pompa di bicicletta - (Libero)
G. Ferrara - 23/01/2010

E' scontro sull'aborto - (Il Tempo)
D. Di Mario - 23/01/2010

Bonino? Criticabile su tutto ma non sull'etica - (Il Secolo XIX)
D. Cofrancesco - 23/01/2010

La vergogna di Facci - (Il Foglio)
- 25/01/2010

Buone nuove da Frosinone - (Il Foglio)
M. Rizzini - 26/01/2010 In evidenza

Emma in parrocchia - (Il Foglio)
F. Agnoli - 26/01/2010

Emma, l'aborto e la nuova ipocrisia - (L'Unità)
A. Cambria - 27/01/2010

Più aborto per tutti - (Libero)
A. Morigi - 27/01/2010

Ero radicale, sono cambiata - (Europa)
E. Roccella - 28/01/2010 In evidenza

Il tour italiano di Engelhardt, il filosofo anti-vita - (Avvenire)
G.S. Lodovici - 28/01/2010

La ricetta di Engelhardt - (L'Unità)
O. Pivetta - 28/01/2010

Verso la "grosse koalizion" - (L'Opinione )
- 28/01/2010
INFLUENZA A/H1N1

Ma sono indispensabili per la prevenzione - (Avvenire)
E. Negrotti - 27/01/2010
ORGANIZZAZIONE SANITARIA/PROFESSIONE/RICERCA

Tumori, il piano di Fazio è senza soldi - (L'Unità)
- 23/01/2010

Fazio: niente sconti sui deficit - (Il Sole24Ore )
R. Turno - 24/01/2010

Biotecnologie la nicchia italiana - (Affari & Finanza)
- 25/01/2010

Handicap, certificazione d'obbligo - (Italia Oggi Sette)
- 25/01/2010

Agli Usa gli "stent" made in Brescia - (Il Sole24Ore )
R. Barucco - 26/01/2010

La denuncia di malattia on-line - (Italia Oggi)
- 26/01/2010

Londra: abolire l'età pensionabile - (Il Sole24Ore )
L. Maisano - 26/01/2010

Niente pensione siamo inglesi - (Il Sole24Ore )
- 26/01/2010

Casse con allineamento a ostacoli - (Il Sole24Ore )
A. Galimberti - 27/01/2010

Il deficit 2009 nella sanità sfiora i 5 miliardi - (Il Sole24Ore )
- 27/01/2010

Un robot modello Avatar per la riabilitazione da ictus - (Libero ed. Milano)
- 27/01/2010

Le Asl? Pagano un anno dopo - (Economy)
- 03/02/2010

Non mi lascerò influenzare. Int. a F. Fazio - (L'Espresso)
- 04/02/2010
LA SANITA' USA

Cavie umane - (Avvenire)
L. Capuzzi - 28/01/2010

Tuskegee, una pagina nera americana - (Avvenire)
- 28/01/2010

Lo spot più costoso del mondo è anti-aborto - (Il Giornale)
- 29/01/2010

La riforma sanitaria è un imperativo morale - (L'Osservatore Romano)
- 29/01/2010