RASSEGNA STAMPA
SENTENZA DELLA CASSAZIONE: I GIORNALISTI ED I COMMENTATORI L'HANNO LETTA?


La risposta è: probabilmente no o molto superficialmente

Rispetto a questa sentenza è d’obbligo fare gli avvocati del diavolo ed astenersi di sicuro da dei giudizi di ordine generale quali quelli che porrebbero in discussione il valore del consenso informato del paziente a fronte di chissà quali motivazioni etiche e deontologiche di ordine superiore!
Di sicuro questa sentenza, basta leggerla, come tutte le sentenze, viene costruita su dei fatti specifici e quindi riguarda solo il caso in giudizio con tutte le sue peculiarità che lo rendono, trattandosi in questo caso di materia sanitaria, veramente unico ed irripetibile ed è quindi sbagliato estrapolarne delle questioni di principio di ordine generale. Ciò è confermato dal fatto che la Corte di Cassazione stessa, che esprime solo delle valutazioni di correttezza formale nella conduzione degli altri gradi di giudizio, nel testo della propria sentenza, non può esimersi dal citare degli aspetti, anche di natura tecnica, molto particolari e quindi difficilmente estensibili tout court a tutte le situazioni che riguardano la decisione di effettuare un intervento invasivo e la conseguente raccolta del consenso informato.
Questa sentenza non fa legge e chi commentando induce a pensarlo sbaglia.

La condanna, prescritta, è di omicidio colposo (colpa o imperizia) e non di omicidio volontario o di lesioni gravi o gravissime e quindi riguarda elementi relativi alla  corretta ed adeguata conduzione del caso dal punto di vista tecnico professionale e non, come invece fanno credere quasi tutti i commenti dei quotidiani, gli aspetti soggettivi quali le intenzioni e le volontà personali degli operatori che hanno preso parte alle vicende trattate in giudizio.

La condanna quindi, sempre che stia in piedi …. (bisognerebbe poter leggere la sentenza che non può essere resa pubblica), censura al massimo l’imperizia professionale a livello di definizione della indicazione dell’intervento e della esecuzione dello stesso, e non le “cattive” intenzioni e volontà dei medici coinvolti, come invece inducono a pensare i tanti commenti pubblicati dai giornali.
   
Il giudizio non può essere sul singolo caso ma è un invito per tutti ad avere sempre, di fronte a qualunque aspetto della realtà, la povertà di spirito che consiste nella prioritaria attenzione ai fatti ed alla realtà più che ai pregiudizi ed alle opinioni precostituite; a ben pensare questo è anche l’atteggiamento che più di altri aiuta ad essere dei bravi medici, ovvero a stare di fronte al paziente cogliendo tutta la vastità e complessità della sua umanità che è poi quella di quella giovane donna, madre di 2 figli, con un desiderio irriducibile di poterli abbracciare e vedere ancora per un po’……


                                                                                                                                La Redazione

(versione in pdf per stampa)


ACCANIMENTO TERAPEUTICO/CONSENSO INFORMATO/SENTENZA DELLA CORTE DI CASSAZIONE

L'accanimento terapeutico costa la condanna - (Sole24Ore)
A. Galimberti - 09/04/2011

I medici non devono operare i pazienti senza speranza - (Corriere della Sera)
M. De Bac - 09/04/2011

Dopo la Cassazione siano i chirurghi a regolamentare la medicina estrema - (Corriere della Sera)
A. Bazzi - 09/04/2011

La Cassazione: "No a operazioni senza speranza" - (La Stampa)
R. Masci - 09/04/2011

Stop ai medici: vietato operare chi è in fin di vita - (Il Giornale)
M. Alfano - 09/04/2011

Spacciano false speranze: è giusto punire questi dottori - (Libero)
T. Labranca - 09/04/2011

Cassazione: no agli interventi "inutili" sui malati terminali - (L'Unità)
C. Pulcinelli - 09/04/2011

"I malati terminali non si devono operare" - (Il Secolo XIX)
M. Nanetti - 09/04/2011

"E' giusto, valgono solo le emergenze" Int a M. Filauro - (Il Secolo XIX)
G. Filippi - 09/04/2011

"Sentenza inutile, si faceva da 15 anni" Int. a F. De Marinis - (Il Secolo XIX)
P. Albanese - 09/04/2011

Accanimento terapeutico, quando la scelta è più difficile - (Il Messaggero)
M. Soldini - 12/04/2011

Medici contro giudici: spietati a senso unico - (Il Giornale)
F. Angeli - 12/04/2011

I medici accettino le loro responsabilità - (Avvenire - E' vita)
A. Morresi - 14/04/2011

Quando la Cassazione protegge la vita - (Avvenire - E' vita)
I. Nava - 14/04/2011

La Cassazione in sala operatoria - (Il Mattino)
F. Corcione - 14/04/2011

Accanimento terapeutico? A volte può alimentare la speranza - (Il Gazzettino)
M. Fini - 15/04/2011
DAT/TESTAMENTO BIOLOGICO/EUTANASIA

Una legge per arginare la giustizia creativa - (Avvenire)
F. Rutelli - 09/04/2011

Fine vita la posizioni in campo - (Terra)
F. Tulli - 10/04/2011

"Albo del testamento biologico". Diktat dei Radicali a Pisapia - (Corriere della Sera - Ed. Milano)
- 11/04/2011

Caro Lector, la legge invece serve - (Liberal)
C. Casini - 13/04/2011

Attivisti del mondo a convegno - (Avvenire - E' vita)
L. Fazzini - 14/04/2011

Dieci anni di eutanasia e l'Olanda non si ferma più - (Avvenire - E' vita)
L. Schoeplin - 14/04/2011

E in Canada gli stati beffano il parlamento - (Avvenire - E' vita)
S. Verrazzo - 14/04/2011

"Dat": regole chiare per pervenire l'assalto - (Avvenire - E' vita)
F. Assandri - 14/04/2011

Socci: realismo nel sì alla legge - (Avvenire - E' vita)
- 14/04/2011
ABORTO/RU486/CONTRACCEZIONE

Ru 486, il policlinico riorganizza il servizio - (La Gazzetta del Mezzogiorno)
- 10/04/2011

La pillola va in pensione, adesso c'è il microchip - (La Repubblica)
M. Bocci - 14/04/2011

La fertilità si blocca col "chip" - (Avvenire - E' vita)
V. Fizzotti - 14/04/2011

Soldi di stato per l'aborto, un dogma - (Avvenire - E' vita)
- 14/04/2011
PMA/EMBRIONI/STAMINALI

Sì del Senato francese alla ricerca sull'embrione - (L'Osservatore Romano)
- 10/04/2011

Parigi, il senato cede alla lobby della ricerca - (Avvenire - E' vita)
D. Zappalà - 14/04/2011

Embrioni: dal congelatore all'adozione? - (Avvenire - E' vita)
- 14/04/2011

Riprogrammate: "Va bene la cautela ma sono il futuro" Int. ad A. Vescovi - (Avvenire - E' vita)
A. Turchetti - 14/04/2011
BIOETICA/BIOPOLITICA

Diritto alla salute e obiezione di coscienza - (L'Osservatore Romano)
- 09/04/2011

L'esca Gop sull'aborto - (Europa)
M. Faggioli - 12/04/2011

Bersani e la sfida della bioetica condivisa - (Avvenire - E' vita)
- 14/04/2011
PROFESSIONE/ORGANIZZAZIONE SANITARIA/SPESA

La via emiliana per l'efficienza nella Sanità - (La Gazzetta del Mezzogiorno)
E. Paolini - 09/04/2011

Allarme ospedali. Nel 2015 mancheranno quasi ottomila medici - (Corriere della Sera - Ed. Milano)
S. Ravizza - 10/04/2011

San Raffaele, gli sperperi sotto il cupolone - (La Repubblica - Ed. Milano)
W. Galbiati - 10/04/2011

Sanità - In 600 mila cercano Ordine - (Corriere della Sera - Economia)
I. Trovato - 11/04/2011

Sanitari in piazza - (Italia Oggi)
B. Pacelli - 12/04/2011

Assicurazioni, ospedali senza rete - (MF)
L. Leone - 12/04/2011

Futuri medici, idee confuse - (Avvenire - E' vita)
G. L. Gigli - 14/04/2011

Arcangeli e debiti - (Il Foglio)
V. Fizzotti - 14/04/2011

San Raffaele: al via 1431 licenziamenti - (La Repubblica - Ed. Roma)
C. Picozza - 14/04/2011

Duello finale sul fondo da 106,5 miliardi - (Sole24Ore)
R. Turno - 15/04/2011

Il sindacato vuole fare sciopero. I medici: "Neanche per sogno" - (Il Giornale - Ed. Milano)
M. Sorbi - 15/04/2011