RASSEGNA STAMPA
MEDICI E SSN: NON UN PROBLEMA DI POTERE, MA DI PROFESSIONALITA’


L’ultima (tragica) riforma sanitaria, ha lasciato in eredità ai Medici ospedalieri il cosiddetto “rapporto esclusivo”, e mantenuto aperto il problema dell’ attività libero-professionale cosiddetta “intra-moenia”. Negli anni successivi diversi Governi ed altrettanti Ministri (con la benedizione di tutte le rappresentanze sindacali), nulla hanno cambiato.  Se ne sta riparlando in questi giorni. Occorre forse riandare al vero nocciolo della questione: il tipo di rapporto esistente tra professionista ed Ospedale. Alcuni spunti:
Il rapporto “esclusivo” a contratto unico, nazionale, ed a tempo indeterminato è un dis-valore,  sia per il professionista che per l’Ospedale. La perdita di “peso specifico” e di potere decisionale dei Medici (da tutti lamentato) è figlio di questo tipo di rapporto. Di una concezione cioè che, rifiutando  la logica della responsabilità e del rischio professionale,  si sottrae alla verifica ed alla “misura” del valore professionale e così, nei fatti, si nega la possibilità di far vincere  qualità e merito. Il garantismo e l’egualitarismo regnano sovrani: trattamento economico e condizioni contrattuali identiche per tutti (da inizio a fine carriera), e soprattutto nessuna “dipendenza” reale di tipo professionale.
L’intramoenia è una mostruosità tutta italiana, figlia della stessa logica: all’estero il contratto dei medici è privatistico e definisce le condizioni e gli obiettivi del rapporto con verifiche periodiche. La libera professione è diritto dovere e rischio del professionista (non attività garantita dall’ospedale).
L’intramoenia non è trasparente nè nei confronti dei pazienti nè dell’Ospedale. Infatti una professione senza “mercato” (cioè senza le caratteristiche sopradette) vive l’intramoenia  come unica alternativa, all’inevitabile insoddisfazione di un ruolo professionale appiattito, sopportato solo perché  garanzia di “stabilità”. Il rischio di tale impostazione è evidente: autoreferenzialità, scarsa qualità delle cure, molta disaffezione e molto para-sindacalismo. L’intramoenia è anche contro l’azienda: un’indennità riconosciuta “a pioggia” ai medici in rapporto esclusivo, indipendentemente da un giudizio reale sul valore professionale (che può e deve essere espresso tra “pari”), è un puro costo per l’ospedale.  Il criterio “eticopolitico” (solo a parole tanto vituperato dai Medici) costringe oggi molti Ospedali ad erogare in perdita prestazioni che ne peggiorano i bilanci.
Invece come del resto avviene in Europa, il contratto fra azienda e professionista deve essere libero, differenziato in funzione del valore apportato all’attività propria dell’ospedale. Chi ha la responsabilità  dell’organizzazione deve avere gli  strumenti per definire, rilevare e premiare significativamente l’apporto professionale in funzione  dei propri obiettivi “istituzionali”. 
Per questo è necessario introdurre in sanità criteri meritocratici che consentano all’azienda di selezionare i professionisti migliori negoziando modalità, risorse, durata del loro contributo all’attività. Tali criteri devono anche considerare i risultati clinici, con sistemi di valutazione accreditati in ambito medico-scientifico.
E’ necessario cambiare direzione.
Trasformare il contratto unico nazionale per la dirigenza medica,  in forme contrattuali diversificate che valorizzino il merito e la qualità professionale favorendo la circolazione dei medici. Reintroducendo la logica della responsabilità, è possibile immaginare una convenzione quadro che garantisca flessibilità di retribuzione in funzione dell’impegno lavorativo e dei risultati effettivi, in cui il rapporto di esclusività sia negoziato individualmente con il professionista, in nessun caso a tempo indeterminato, ma sempre con possibilità di verifica.
Il problema non è un riequilibrio di “potere” mantenendo invariato il contesto, ma il coraggio dei medici di  scommettere sul proprio curriculum, richiedendo più libertà: si abbia il coraggio di eliminare l’intramoenia, e di passare ad una forma di rapporto che espliciti non solo i “titoli” ma  il tipo di professionalità, competenze e necessità richieste. Ciò già avviene nel settore privato.
Editoriale a cura di F. Achilli
                                                                                                   La Redazione

(versione in pdf per stampa)


IN RILIEVO

Etica e scienza: medici in crisi - (Il Sole24Ore Sanità)
- 23/02/2009

Ecco il valore di una vita "senza valore" - (Il Giornale)
M. Brambilla - 03/03/2009 In evidenza

Staminali embrionali, ora non servite più - (Avvenire E' Vita)
A. Turchetti - 05/03/2009 In evidenza

Il no alle embrionali viene dalle Regioni - (Doctor News)
- 05/03/2009 In evidenza
PROFESSIONI/INTRAMOENIA/IMMIGRATI

Intramoenia verso la deregulation - (Il Sole24Ore Sanità)
- 23/02/2009

Medici senza rottamazione - (Il Sole24Ore Sanità)
- 23/02/2009

Testo unificato sul governo delle attività cliniche - (Il Sole24Ore Sanità)
- 23/02/2009

Subito il patto per la salute - (Il Sole24Ore Sanità)
- 23/02/2009

Una costituzione per il Nhs - (Il Sole24Ore Sanità)
- 23/02/2009

Fnom: la scommessa di Toti Amato - (Il Sole24Ore Sanità)
- 23/02/2009

Enpam, riflettori sul futuro - (Il Sole24Ore )
- 23/02/2009

Per gli infermieri libertà di coscienza - (Il Sole24Ore )
- 28/02/2009
ORGANIZZAZIONE SANITARIA

Dimenticata la legge sulle invalidità - (Corriere della Sera)
M.G. Faiella - 01/03/2009

Un Centro che spiega il vaccino anti-Hpv - (Corriere della Sera)
E. St. - 01/03/2009

La nomina negli Stati Uniti del responsabile della sanità - (L'Osservatore Romano)
- 04/03/2009

Sui "Lea" l'ipotesi di gioco d'anticipo - (Il Sole24Ore )
R. Turno - 05/03/2009
STAMINALI/LEGGE 40/CORDONE OMBELICALE

Staminali da cordone: firmata ordinanza - (Avvenire)
- 01/03/2009

La guerra del cordone ombelicale - (La Repubblica)
E. Dusi - 02/03/2009

La banca dell'eternità - (La Stampa)
B. Ventavoli - 02/03/2009

Nobel e chimere - (Il Foglio)
- 06/03/2009 In evidenza
TESTAMENTO BIOLOGICO/EUTANASIA

Schifani: più tempo per il biotestamento - (La Repubblica)
- 28/02/2009 In evidenza

Il ricatto della deriva - (Corriere della Sera)
P. Battista - 28/02/2009

Proposta choc in Israele: lasciate morire Sharon - (Corriere della Sera)
- 28/02/2009

Cossiga: la proposta del Pdl non va - (Corriere della Sera)
- 01/03/2009 In evidenza

Englaro, Bondi si schiera. "Inchiesta poco civile" - (Corriere della Sera)
- 01/03/2009

I laici del Pdl adottano Rutelli - (La Stampa)
U. Magri - 01/03/2009

Fine vita, la sfida dei cattolici del Pd - (La Repubblica)
- 03/03/2009

Ddl del governo contro la Costituzione - (L'Unità)
T. Groppi - 03/03/2009

La bella modernità cadaverica - (Il Foglio)
F. Agnoli - 04/03/2009

Testamento biologico, addio notai - (La Stampa)
- 04/03/2009

Bio testamento, salta il dialogo - (La Repubblica)
- 05/03/2009

Il mio no cattolico a un testo lassista - (Libero)
R. Farina - 05/03/2009 In evidenza

Testamento biologico: il Pdl cambia, per finta - (Il Manifesto)
- 05/03/2009

Referendum su Dio - (Corriere Magazine)
A. Panebianco - 05/03/2009

Fine vita: da martedì si vota - (Avvenire)
- 06/03/2009
ELUANA

Ma non accusate di omicidio Beppino Englaro - (Il Giornale)
M. Brambilla - 28/02/2009

L'ho denunciato ma prego per lui - (Corriere della Sera)
- 28/02/2009

Ha usato sua figlia per promuovere l'eutanasia - (La Repubblica)
- 28/02/2009

Eluana: indagato anche Sacconi - (La Repubblica)
- 28/02/2009

Saro: iniziativa ingiusta. Tutto fatto nella legalità - (Corriere della Sera)
- 28/02/2009

Il nichilismo in armi non risparmia le suore - (Avvenire)
M. Corradi - 03/03/2009

Che delusione Signor Beppino - (Il Giornale)
C. Gatti - 05/03/2009
ABORTO/EUGENETICA/EUGENISMO

Clinica garantisce bambini su misura - (Il Messaggero)
F. Pompetti - 03/03/2009 In evidenza

Nel 2010 primo bebè su misura - (L'Unità)
- 03/03/2009 In evidenza

Altro che rifiuti - (Il Foglio)
F. Agnoli - 05/03/2009 In evidenza

Il governo Zapatero insiste sull'aborto - (Avvenire)
- 06/03/2009

Il '29 in provetta - (Il Foglio)
- 06/03/2009
BIOETICA

I confini della scelta nella bioetica - (La Repubblica)
J. Navarro Vals - 04/03/2009 In evidenza
RIDUZIONISMO/CREAZIONISMO

Darwin meglio dei suoi nipotini - (Avvenire)
F. Facchini - 01/03/2009

La natura del nostro sapere - (La Repubblica)
L. Cavalli Sforza - 04/03/2009

Uno spauracchio chiamato scienza - (Corriere della Sera)
S. Modeo - 06/03/2009
VARIE

Malattie rare, primi passi in avanti - (Avvenire)
E. Negrotti - 28/02/2009