PERCHE' UN QUESTIONARIO SULLA MEDICINA GENERALE?


Quest’anno il nostro SSN compie trent’anni. E’ tempo di bilanci . Se l’ OMS ci reputa al secondo posto nel mondo per efficacia ed efficienza rispetto alle risorse impiegate è in buona parte merito dell’accessibilità e capillarità della rete delle Cure Primarie nella quale la Medicina Generale riveste ancora un ruolo determinante . E tuttavia è già un’altra cosa rispetto a qualche anno fa : gli obiettivi e i percorsi  sono cambiati, le modalità associative, i modelli organizzativi funzionali e strutturali , l’abitudine al lavoro in team sono già una realtà quasi ovunque consolidata, pur con intensità diverse sul territorio nazionale. Il cambiamento è in atto . Quanto è utile allo scopo della cura ? Quanto regge dal punto di vista economico ed umano ?

Siamo alle soglie inoltre di un’ulteriore trasformazione che prevede in tempi brevi l’h12 ( in Emilia Romagna appena siglata )  e       l’ h24  come ulteriore step , inoltre addirittura una rifondazione della MG prevista dal sindacato maggioritario (Fimmg) e avvallata con qualche distinguo dalla Società Italiana di Medicina Generale. Abbiamo di recente avuto un ministro disponibile ad investire sulle Cure Primarie , ma è caduto il governo e l’attuale instabilità politica non consente di poter sperare in una nuova convenzione a breve termine.

L’impressione generale è che si lavori molto di più a fronte di un compenso economico sempre meno sufficiente a coprire le spese di questa nuova impresa.

Urge  la necessità di giudicare quello che si sta facendo ed eventualmente  proporre correttivi e modalità maggiormente adeguate allo scopo . E’ quindi tempo di riflettere a partire esattamente dalla realtà di  quel che siamo.

Il questionario , idea venuta conversando con un amico della Fondazione Maddalena Grassi, da anni presente sul territorio a fianco dei Mmg ,  può essere lo strumento giusto per conoscere lo stato dell’arte e per raccogliere giudizi e proposte di tutti.

Il questionario compilato va inviato mediante posta elettronica a: mainini@fondazionemaddalenagrassi.it 

>> questionario