APPUNTI DI VIAGGIO - esposizione di acquerelli di Giorgio Bordin


Pubblichiamo la presentazione della mostra "APPUNTI DI VIAGGIO - ESPOSIZIONE DI ACQUERELLI DI GIORGIO BORDIN" (pdf-5MB) allestita in occasione dell'inaugurazione della manifestazione HAPPENING PARMA (9-10 settembre 2010)

 

 

dalla presentazione di Giorgio:

"...Nella mia vita di medico mi trovo immerso nella sofferenza provocata dalla malattia, circondato dalla bruttezza del male e del dolore. Il male tocca tutti, e anche se sei medico non puoi evitare che tocchi i tuoi amici più cari, i tuoi parenti o anche te stesso. Eppure sperimento che la vita può essere bella anche lì, perennemente stupito dall'occasionale ma non rara, imprevedibile affermazione di positività dentro le pieghe di ciò che appare tutto l'opposto.

Non disegno per evadere, ma per ritrovare l'unica bellezza di cui tutto è segno, perchè il bene è più forte di ogni brutta condizoine della vita. Se non fosse per questa certezza non si potrebbe neppure iniziare a curare una persona malata..."

 

GIORGIO BORDIN (1958) si è laureato in medicina nel 1982. Ha lavorato in reparti ospedalieri di medicina interna, specializzandosi in Medicina interna, Reumatologia e Immunologia. Ha sempre svolto attività clinica. Dal 2000 al 2005 è stato primario di medicina interna e di radiologia all’ospedale Bassini di Cinisello Balsamo (MI), dal 2005 ha assunto la direzione sanitaria dell’ospedale “Piccole Figlie” di Parma. La contemporanea passione per l’arte e per la medicina ha contribuito a generare un interesse nel riconoscere e approfondire i legami multidimensionali tra le dimensioni artistica e pragmatica della professione, tra conoscenza e immagine, scienza e arte, che sono attivo oggetto di studio. Componente del consiglio direttivo dell’associazione Medicina & Persona, ha da sempre curato la grafica e l'immagine dei documenti dell'associazione. Insieme alla storica dell’arte Laura Polo D’Ambrosio, ha curato e allestito una mostra itinerante in Italia e all’estero dal titolo Curare e guarire, occhio artistico e occhio clinico, curandone l'omonimo libro. I contenuti di tale progetto sono materia di corso elettivo presso l’Università di Bologna per la facoltà di Medicina e di Scienze infermieristiche; sono stati occasione di relazioni a numerosi convegni professionali medici e momenti formativi professionali e universitari. Svolge attività didattica presso l'Università di Milano Bicocca ed è coinvolto nella redazione della rivista professionale «Journal of Medicine and the Person». Ha curato il volume dell’artista francese Marie Michèle Poncet Il bouquet di peonie. Quaderno di viaggio all’ospedale (2008) e il catalogo della mostra Meeting Misurare il desiderio infinito? La qualità della vita (2008), per Electa, insieme a Laura Polo D’Ambrosio, il volume Medicina della collana «Dizionari dell’arte», pubblicato nell’agosto 2009. Per il congresso 2009 di Medicina & Persona ha realizzato la mostra Arte, scienza e conoscenza ed è autore dell'omonimo libro che ne ripropone più ampiamente i contenuti.