ARTI E MESTIERI. L'UOMO AL LAVORO


 

Mostra realizzata in occasione della partecipazione al Meeting Rimini 2010 come contributo al riconoscimento del senso del nostro quotidiano lavoro.

Più spesso di quanto non lo percepiamo, le cose più interessanti nascono da avvenimenti che non avevamo pianificato. Quando Franco Toffoletto mi chiese un contributo che parlasse del lavoro attraverso le immagini dell'arte pittorica, mi domandai cosa avesse a che fare con me, che non sono professionista dell'arte nè esperto del lavoro.
Accettai questa scommessa per due considerazioni. La prima era lo scopo - a cui era destinato: un congresso organizzato da medci del lavoro per parlare del lavoro come fattore di salute e non solo di malattia, e già questo sarebbe bastato a stuzzicarmi professionalmente.
La seconda questione emergeva da alcune cose successe nell'Ospedale dove io sono medico clinico e Direttore sanitario, che mi avevano fatto riflettere sul fatto che è sempre più evidente la perdita dell'idea del lavoro come possibilità di realizzazione di sè. In questo, un medico o un infermiere, un artigiano o un amministratore delegato di una grossa azienda, vivono lo stesso problema che proprio per questo tocca profondamente me con i miei colleghi.
L'ultimo tassello di questo intreccio di "serendipity" è stato un primo incontro con Bernhard Scholz, nato all'interno dell'associazione Medicina e Persona e mosso da una preoccupazione analoga: tornare all'origine del significato per cui valga la pena alzarsi la mattina e lavorare. E' nato così un rapporto amichevole, sistematico e fecondo con Bernhard, quasi una scuola, all'interno del quali il frutto di questo percorso artistico è diventato utile risorsa, presentato alla vacanza di M&P a Corvara. Per questo l'abbiamo trasferito in una serie di pannelli per offrirlo all'osservazione di chiunque passi di qui.
Non ha pretese di esaustività, ma solo di esemplificazione, di aiuto a paragonare la propria esperienza con una tradizione di cui siamo fatti ma che non conosciamo più.
La prima liberazione dall'alienazione è nella conoscenza del vero.

A cura di Giorgio Bordin

Per informazioni contattare la segreteria di Medicina e Persona (tel.: 02/67382754 - segreteria@medicinaepersona.org)

Scarica la pagina di presentazione     

 



Calendario delle Esposizioni:

 

da data

a data

ente promotore

città

       
21/09/2011 25/09/2011 Bergamo Incontra 2011 Bergamo