EVENTO
LA GUASTALLA


Nei giorni: 24/10/2009

> Leggi la trascrizione dell'intervento di Giancarlo Cesana all'Assemblea

Invitiamo a partecipare al nostro prossimo incontro nazionale

ASSEMBLEA NAZIONALE M&P

SABATO 24 OTTOBRE 2009 (ore 10.00-16.30)

Hotel Contessa Jolanda, Via Murat 21, Milano

 

“E’ davanti alle vere sfide del vivere che si pone in evidenza la consistenza di una posizione culturale,
la sua capacità di reggere davanti a tutto, anche davanti al terremoto” (J. Carron)

“…È ciò che mi commuove ogni mattina quando incontro gli ammalati terminali: inginocchiandomi davanti a ognuno do loro la comunione e li bacio. I loro occhi stanchi, spesso insonni e tormentati dal dolore, mi sorridono e alla mia domanda: “Come stai?”, rispondono: “Molto bene, padre”.      Tempi, 14 ottobre 2009


Il paradosso di un paziente terminale che dice “Sto molto bene” lo sperimentiamo anche noi nella pratica quotidiana. L’abbiamo detto nella mostra del Meeting 2008: anche in presenza di condizioni cliniche compromesse,  anche nei momenti più critici, nella persona vibra un fattore che non possiamo definire ma possiamo riconoscere. È ciò che risponde all’idea di Mistero. Infatti anche in presenza di punteggi di qualità di vita negativi è possibile la felicità. Negare questa verità è un primo atto di irragionevolezza anche scientifica.
Ma per accorgersi di questo, per fare esperienza che la vita non è riducibile alla misura del reale, è necessario un soggetto che faccia esperienza del significato, del senso del vivere e del morire, per cui la concezione di sé non è divisa dalla conoscenza clinica. Lo abbiamo visto nella nascita degli ospedali, dove la vera conoscenza (guardare l’altro secondo la dignità che egli ontologicamente ha) ha dato il via a questa capacità di amare oltre la propria vita, a rischio della propria vita e così è nata la medicina o la medicina è cresciuta, da questo interesse dell’uomo all’uomo. L’abbiamo visto nel Convegno e nel Meeting di quest’anno, in cui abbiamo documentato in molti modi che la vera conoscenza scientifica è coerente con questa impostazione culturale.
Quest’anno vogliamo stare più aderenti a questo approccio della nostra professione: andare sulle questioni concrete della nostra vita professionale per riconoscere e sorprendere questo metodo dentro l’esperienza nostra e di altri.

Noi oggi siamo chiamati a rendere ragione di questa posizione culturale nel contesto della realtà sanitaria italiana, che è un contesto di confusione personale e istituzionale, organizzativa e strutturale.
► Come è incrementata la nostra esperienza in questi mesi, dopo il Convegno e il Meeting?
► Come l’appartenenza all’Associazione ci ha aiutato nella vita professionale quotidiana?
► Come il tentativo di costruire non rischia di “mettere una pezza” ma di creare una reale possibilità di lavorare meglio?


Mattino (10.00 – 12.00):  Assemblea con Giancarlo Cesana

12.00 – 14.00   Pranzo

Pomeriggio (14.00 – 16.00):  Vita dell’Associazione
1. JMP (M. Ferrario)
2. Sito (R. Latocca)
3. FNOMCEO (R. Latocca)
4. Incontri pubblici (G. Pompilio)

informazioni e prenotazioni presso la segreteria
(tel.: 02-67382754 - email: segreteria@medicinaepersona.org)

(programma in pdf per diffusione)