Mostra

TAKASHI PAOLO NAGAI ANNUNCIO DA NAGASAKI

A cura di Paola Marenco, Gabriele Di Comite, Massimo Morelli, Alberto e Giorgio Bordin.

Al meeting di Rimini 2019 Medicina e Persona ha presentato la mostra “Takashi Paolo Nagai Annuncio da Nagasaki” ( curatori: Paola Marenco, Gabriele Di Comite, Alberto Bordin e Massimo Morelli) che ha visto più di 10.000 mila visitatori commossi.

Takashi Paolo Nagai è medico radiologo a Nagasaki prima e dopo la tragedia di quella Bomba Atomica che, per un errore nella identificazione del bersaglio, ha devastato proprio quella parte della città che ha una storia di 400 anni di cristianesimo, ricca di santi e di martiri. Attraverso un personale percorso e una ricercata povertà di spirito Nagai legge un significato sacro in questo olocausto e, diventando lui stesso Annuncio incontrabile di speranza e di Pace, aiuta il suo popolo a ritrovare la bellezza dell’essere vivi e quindi a ricostruire.

La mostra offre al visitatore la possibilità di ripercorrere la vita di questo medico straordinario interrogandosi sulla propria, ma consente anche di scoprire quelle due preziose (e a noi sconosciute) tradizioni di cui Nagai è figlio: la millenaria tradizione Giapponese Shintoista e Buddista e quella di quei Cristiani che, evangelizzati nel XVII secolo dai Gesuiti, hanno dato migliaia di martiri e, nascosti e senza sacerdoti per più di 200 anni, hanno saputo conservare la fede e tramandarla ai loro figli per la grazia del battesimo e della loro unità. Il dottor Nagai, diventato positivista negli studi, ha però conservato una ragione così aperta da lasciarsi interrogare dall’esperienza dell’ultimo sguardo della madre morente. L’incontro con Midori, incredibile Violaine giapponese, e la sua famiglia cristiana lo ha poi accompagnato a diventare un uomo nuovo col Battesimo e al compimento della sua vita professionale e umana. Per questo è già diventato compagno di cammino anche per noi.

Proponiamo di seguito il video di presentazione dell’incontro di presentazione dal titolo:
 “l’uomo di fronte al mistero: Nagai incontro di due esperienze religiose”