PROFESSIONE INFERMIERISTICA SPECIALISTICA: QUALE FUTURO ?
(rassegna stampa del 22/03/2015)

Il XVII Congresso della Federazione dei Collegi degli Infermieri italiani si è concluso lo scorso 7 marzo con una mozione in cui, tra l’altro si chiede “lo sviluppo del ruolo dell’infermiere specialista nelle organizzazioni sanitarie”. Già a gennaio il sito della Federazione titolava “arrivano gli infermieri specialisti”, a commento del comma 566 della legge di stabilità. La manovra 2015 infatti prevede che “Ferme restando le competenze dei laureati in medicina e chirurgia in materia di atti complessi e specialistici di prevenzione, diagnosi, cura e terapia”, un accordo Stato-Regioni definisca “i ruoli, le competenze, le relazioni professionali e le responsabilità individuali e di équipe su compiti, funzioni e obiettivi delle professioni sanitarie infermieristiche, ostetrica, tecniche della riabilitazione e della prevenzione, anche attraverso percorsi formativi complementari”. Naturalmente senza oneri aggiuntivi a carico della finanza pubblica. ...
PREMIO PICCININI
V Edizione - Maestri del nostro tempo nel campo della cura, dell’assistenza e dell’educazione

COMUNICACI LA TUA E-MAIL
Se non ricevi le nostre comunicazioni è probabile che il tuo riferimento non sia registrato nella nostra anagrafica....
NON NEGOZIAMO MA COSTRUIAMO PER IL BENE DI TUTTI - Assemblea Nazionale M&P
Questo storicamente è stato l’inizio dell’avventura dell’associazione Medicina e Persona: il tentativo di giudicare la realtà sanitaria invitando a mettersi in cammino insieme, dare tempo, spazio, energie per riflettere su quanto ci accade, utilizzando gli strumenti che abbiamo a disposizione con la stessa serietà metodologica, scientifica, con cui affrontiamo il lavoro di aggiornamento e ricerca in ospedale ed in università e con il gusto di arrivare a vedere brillare lo scopo del nostro lavoro ( la “cura” di un uomo ) nella pratica quotidiana di esso e nell’organizzazione dei luoghi della cura.

SOGGETTO E PERCORSI DI CURA NELLA SALUTE MENTALE - Perdono e Compassione
Riflettendo sull’esperienza del Convegno per operatori psicosociali tenutosi nello scorso ottobre a Triuggio, abbiamo considerato la possibilità di poter continuare il dialogo su alcuni temi.